masprona_principe_mc

Ilio Masprone, giornalista, editore e ideatore di eventi internazionali

Orfano del padre, ufficiale di Marina caduto in guerra, Ilio Masprone  è nato a Torino il 3 novembre 1943 nella clinica Sant’Anna. La madre, Irene Masprone Barabas, di origini mitteleuropee e proveniente da una famiglia proprietaria di alberghi, non si oppone al desiderio di nuove esperienze del figlio che, a 17 anni, dopo aver frequentato le scuole presso il Real Collegio Carlo Alberto di Torino, si reca in Inghilterra. A Londra lavora come stagista all’Hotel Savoy e contemporaneamente si perfeziona nello studio della musica Jazz, come batterista. Lavorare all’estero non gli evita i 12 mesi di servizio di leva militare italiano e via Dover, Calais e Ventimiglia, giunge alla caserma aereonautica di Rimini, città nella quale, dove, dopo il congedo, s’improvvisa barman. Dopo aver lavorato al Grand Hotel di Rimini per due anni, torna a Torino per riprendere gli studi. Grande appassionato di musica, nel tempo libero fa il DJ nelle discoteche e nelle prime radio libere; ha appena 22 anni quando acquista una prima Discoteca in società a Diano Marina; in seguito apre tre discoteche e un ristorante a Sauze d’Oulx, villaggio montano dell’Alta Val di Susa patria di Pierino Gros e di Carlo e Giuliano Besson; nasce allora una salda e duratura amicizia con i tre campioni dello sci, che fanno parte della “Valanga Azzurra” ed è su di loro che é invitato a scrivere alcuni pezzi per la pagina dello sport della “Gazzetta del Popolo” di Torino. Gli articoli sono graditi all’allora direttore del glorioso quotidiano al quale collaborano alcuni futuri grandi giornalisti come Emilio Fede, Fabrizio del Noce, Ezio Mauro; a Masprone è affidato il compito di seguire la Coppa del Mondo di sci come Inviato Speciale. Inizia poi a collaborare con “Il Lavoro” di Genova, più avanti di proprietà de “La Repubblica”, come cronista a tempo pieno, e alla Rai di Torino come speaker per il radiogiornale. L’esperienza di vita basata sulla Disco Music, che lo vede tra l’altro come batterista del cantante Fausto Leali per due anni, e in particolare la conduzione delle discoteche, si chiude quando chiede la mano di Renata Rivella, signorina “bene” dell’alta borghesia torinese, che però da tempo risiede con la famiglia a Bordighera. Il matrimonio lo stacca da Sauze e lo porta in Liguria, dove lo riprende la passione per la carta stampata. Non è nuovo all’esperienza giornalistica quando decide di iniziare una nuova, difficile ma affascinante avventura fondando, assieme all’editore della gloriosa Gazzetta del Popolo, un quotidiano locale, “Il Ponente”, allora primo e unico della Provincia d’Imperia. Negli anni ’80 realizza un convegno politico all’Hotel Royal di Sanremo intitolato “Il Ponente chiama Genova”, un evento che richiama a Sanremo l’intera Giunta Regionale della Liguria con l’allora Presidente Rinaldo Magnani, oltre al Sindaco di Imperia On. Claudio Scajola e il sindaco della città dei fiori Leo Pippione. La passione organizzativa proseguirà anche all’estero: a Bruxelles, dove dirige per cinque anni il Festival della Canzone per Italiani all’estero, a Ginevra, Berlino e, ovviamente, nella vicina Monte-Carlo. L’amore per la musica e la vicinanza di Sanremo lo inducono, dal 1988, a fondare e dirigere Festivalnews/Daily, il Quotidiano Ufficiale del Festival di Sanremo; negli anni ’90 guarda a ovest, a Monte-Carlo, dove progetta e realizza una rivista edita ormai da 22 anni: Il Foglio Italiano, luxury mgazine in italiano e inglese, dedicato agli Italiani che vivono e lavorano nel Principato di Monaco. Giornalista ed editore, è anche talent-scout, tanto che Silvia Zanchi, collaboratrice nel Gruppo editoriale facente capo a lui, e che in seguito farà fortuna all’estero come showgirl, sarà l’unica giornalista presente all’edizione 2010 dell’Isola dei Famosi. Infine, è anche ottimo organizzatore di eventi, con lo pseudonimo di Illy Masper, grazie all’esperienza maturata nei primi anni ’70 a New York, dove ha collaborato per un’importante Agenzia di P.R. nel settore della moda. Nel 2000 realizza la prima edizione di un evento prestigioso, il “Premio Foglio d’Oro” dedicato alla Professionalità degli Italiani nel Mondo; svolto nella splendida Salle Empire dell’Hotel de Paris di Monaco, ha richiamato per 15 anni una quantità di celebrità italiane, come la prima ospite, la star internazionale Monica Bellucci. Nel novembre del 2005, S.A.S. il Principe Alberto II, presente la Principessa Carolina di Hannover a Palazzo, lo nomina Cavaliere del Principato di Monaco per Meriti Culturali. Nel 2009, è l’ideatore e l’organizzatore del Gran Gala della Stampa a Sanremo, che si svolse per tre anni al Royal Hotel, e successivamente al Roof Garden del Casino Municipale, con il premio “DietroLeQuinte”, che viene consegnato la sera prima dell’inizio del Festival della Canzone Italiana. Al prestigioso premio cui assistono giornalisti, autorità, artisti e imprenditori, ne aggiunge altri due: “Numeri Uno – Città di Sanremo” e un altro dal significativo titolo “Mr. Blog”. Ma non basta, il vulcanico Masprone è anche produttore televisivo su Canale Italia con la trasmissione “Stili & Tendenze”, nella quale debutta la giornalista genovese Alessandra Luti. Nel 2015 fonda, sempre nel Principato, un altro periodico dal timbro internazionale: il MonteCarloTimes, magazine dedicato a monegaschi, italiani e francesi della Costa Azzurra in due lingue: italiano e francese. E sempre nel 2015 dà il via ad una mega produzione musicale internazionale: “Sinfonia Italiana”, un crossover costituito da 30 brani che vanno da Leoncavallo a Nicola Piovani e con la quale debutta in esclusiva nei Giardini della Reggia di Caserta, preceduto da una serata memorabile con il tenore e amico Andrea Bocelli, un’Orchestra di 70 professori e un Coro di 40 professionisti, oltre a 14 prestigiosi solisti; attualmente, la riproduzione dell’evento è oggetto di attenzione non solo a Monte-Carlo e in Piemonte, ma anche a Malta, a San Pietroburgo, e a Shangai. Dal settembre 2016 dirige “Radio Sanremo International” che ha milioni di ascolti in tutto il mondo, e assume anche la direzione dell’interessante magazine internazionale Orizzonte Italia, stampato in varie lingue ed edito dai fratelli Dario e Giovanni Sala. Attualmente, Masprone sta portando a nuova vita il Festival Napoletano, nato al Casino di Sanremo nel 1932; “SanremocantaNapoli” debutterà dove è nato, nel teatro del Casinò Municipale con tre serate a fine agosto, e si concluderà il 1° settembre al famoso Teatro Ariston con una Speciale Serata Napoletana e la partecipazione straordinaria del Gotha della musica partenopea.